L’immagine della donna italiana secondo la politica

donna italiana

Nei secoli l’ immagine della donna italiana secondo la politica è rimasta pressochè la stessa. Recentemente hanno fatto scalpore alcune immagini di Elisa Isoardi, attuale compagna del ministro Matteo Salvini, apparse sulle riviste di gossip, nelle quali a detta di molti, la conduttrice televisiva ha voluto dare un’ immagine classica della donna che però non rispecchia la realtà.

Queste foto, unite alle dichiarazioni della stessa Isoardi rilasciate qualche mese fa in cui asseriva di voler rimanere in disparte, lasciando i riflettori puntati sul compagno, hanno fatto indignare parecchie persone. Ora che questo sia il Paese dell’ indignazione facile, soprattutto nell’era digitale, lo sappiamo bene, ciò non di meno la strumentalizzazione della donna italiana è qualcosa che la politica fa da quando è nata la repubblica.

Basta pensare alla storia, a come le donne fossero relegate alla cura della casa, non avendo alcun ruolo nella gestione della società, a quanto l’immagine femminile sia poi stata strumentalizzata e portata all’esasperazione dal governo Berlusconi, fino ad arrivare ad neo classicismo di dubbio gusto che riporta la figura della donna italiana secondo la politica ai tempi pre conflitto mondiale.

Un’ immagine per ogni epoca, che però a conti fatti risulta essere pura propaganda, che si guardi alla donna emancipata, forte e libertina, o che ci si focalizzi sulla casalinga rispettosa e dismessa, si può asserire facilmente che la strumentalizzazione sia reale e tangibile a prescindere dai colori e dalle correnti politiche che governano il Paese.

Non lasciamoci ingannare dunque dalle quote rosa, dai ruoli di rilievo (sempre troppo pochi) nelle società o nel lavoro che sembrano avere le donne italiane. C’è ancora molta strada per dar spazio ad una visione realistica della figura femminile e ciò non potrà avvenire finchè la politica continuerà ad avere un’ inclinazione così maschilista.

Author: Leo Trevisan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2018 Circolo San Giorgio | Design by ThemesDNA.com
top